Con gli ultrasuoni la misurazione della distanza è più precisa

I modelli appena introdotti da SICK nella serie UM18-2 guardano all’Industry 4.0, infatti montano a bordo IO-Link 1.1 per una trasmissione dati all’avanguardia, che rendono efficaci le operazioni di manutenzione predittivi. Questi sensori sono utilizzabili in qualsiasi ambiente di lavoro, anche in presenza di oggetti trasparenti, nebbia o forte luce.

di Marcello Ponte

Misurare e calcolare la distanza su oggetti trasparenti, riflettenti, sfusi o in presenza di liquidi è una sfida per qualsiasi sensore. Tante sono le soluzioni che possono essere adottate, una di queste è la tecnologia a ultrasuoni, adatta in particolare per quando si lavora in presenza di sporco, umidità, polvere, forte luce ambientale, fumo e nebbia. Dopo anni di esperienza nel campo degli ultrasuoni, SICK presenta un ampliamento di gamma della serie UM18-2 con una linea che monta a bordo IO-Link 1.1, per una trasmissione dei dati in piena ottica Industry 4.0.
La famiglia UM18-2 è sempre stata caratterizzata dalla sua compattezza: il diametro 18 e la custodia in metallo o plastica per una lunghezza totale di 42 mm ne permettono l’applicazione in spazi ridotti, anche grazie alla possibilità di avere il dispositivo in versione angolata. A seconda della versione scelta, il campo operativo varia da 120 mm a 1 m, coprendo ogni esigenza operativa.

Efficace manutenzione predittiva grazie alla raccolta dati
UM18-2 di SICK è disponibile in due versioni: Core e Pro. La prima, con custodia in plastica, presenta delle uscite statiche. La seconda, in metallo, è caratterizzata da due uscite digitali indipendenti o un’uscita analogica e una digitale di soglia che può essere impostata a proprio piacere. La versione Pro, inoltre, si distingue per l’interfaccia IO-Link 1.1 che rende disponibili tutti i dati raccolti dal sensore e le informazioni sul sensore stesso, ai fini non solo di un’ottimizzazione del processo produttivo, ma anche di un’efficace manutenzione predittiva.
La programmazione avviene via SOPAS con SiLink2 Master, dall’interfaccia semplice e intuitiva per un rapido settaggio del sensore. Per una maggiore sicurezza di processo, inoltre, è possibile collegare fino a 20 sensori che lavorano in sincrono o in modalità multiplex, senza alcuna interferenza di segnale.

Possono essere utilizzati per moltissime applicazioni industriali
Le diverse distanze operative e il grado di protezione IP67 consentono all’UM18-2 di essere utilizzato nelle applicazioni più disparate: dalla misura del livello di riempimento di liquidi e materiali sfusi al controllo del diametro di avvolgimento di bobine di metallo, carta e plastica, dal rilevamento in continuo di tessuto e reticoli metallici al rilevamento, misurazione e posizionamento di oggetti scuri, brillanti e trasparenti, fino ad applicazioni di anticollisione.
Utilizzando la tecnologia a ultrasuoni, inoltre, UM18-2 può essere utilizzato senza difficoltà sia in ambienti umidi che in applicazioni esterne con forte luce ambientale e nebbia.