Curve a nastro per movimentazione merci

Interroll ha fornito all’azienda pavese MMS sette curve a nastro per il convogliamento della merce, insieme a rulli e motorulli. MMS è stata infatti recentemente chiamata a sostituire una rilevante linea di convogliamento per azienda del settore «Parcel & Courier» in Italia, che a sua volta opera per cliente nel settore dell’e-commerce. Il progetto di rinnovamento della linea di convogliamento comprendeva il rimpiazzo di 7 curve, che MMS ha sostituito con le curve a nastro di Interroll.

Una vita più lunga e una manutenzione più semplice

Le curve a nastro Interroll non si affidano a un drive a frizione, ma si basano su un blocco del modulo drive-by-chain. Nastro e cuscinetti non sono appesantiti da questa soluzione e il risultato è un lifecycle molto più lungo. Con questo principio costruttivo il nastro non è permanentemente in alta tensione, e il suo cambio, ove necessario, può essere pianificato e realizzato molto facilmente e rapidamente grazie a un connettore a cinghia meccanico quando l’impianto è comunque a riposo, per esempio di notte. Questa soluzione offre costi operativi significativamente più bassi, con un ritorno dell’investimento molto più rapido. Secondo i calcoli di Interroll, i costi operativi/utente di una curva a nastro alimentata dopo cinque anni sono almeno il 20% inferiori di quelli di una soluzione tradizionale a frizione.

I grossi carichi non sono più un problema

Le curve a nastro Interroll sono conformi alle linee guida per la sicurezza sul lavoro e sulla rumorosità, dunque l’impianto potrà gestire tranquillamente anche grandi volumi di merci o oggetti da spedire. Anche i RollerDrive Interroll, adottati da MMS per questo importante progetto di convogliamento, rispondono a criteri di qualità, affidabilità, compattezza e durata nel tempo. L’azionamento è particolarmente indicato per trasportatori a zone, curve a rulli, piccoli trasportatori a nastro e soprattutto trasportatori a rulli senza pressione di accumulo. Il motore, essendo integrato nel tubo, rende possibile una struttura molto compatta del convogliatore ed è dotato di recupero di energia in fase di frenata. Il motore brushless, con elettronica di commutazione interna, non richiede manutenzione. È dotato di una protezione da sovraccarico che evita i danni causati da sovratemperatura o blocchi. Il collegamento avviene in sicurezza senza complicati fissaggi a vite per mezzo di un cavo motore con connettore snap-in a cinque poli.