Epson presenta al Motek i sistemi di alimentazione flessibile

Sono, questi, i giorni del Motek 2019, in corso di svolgimento a Stoccarda fino al 10 ottobre. Epson partecipa all’importante rassegna tedesca e lancia in Europa gli alimentatori di componenti IF240 e IF530, che offrono soluzioni di alimentazione semplici ed economiche per una vasta gamma di parti in applicazioni avanzate in ambito medico, consumer, automobilistico, elettronico e altro ancora. I nuovi prodotti della casa giapponese assicurano, inoltre, una completa integrazione nell’ambiente robot per garantire flessibilità e riduzione dei tempi di installazione e di riattrezzamento meccanico. Ciò consente ai produttori di lavorare con un’ampia varietà di componenti senza la necessità di acquistare nuove attrezzature.

Gli alimentatori di componenti si appoggiano al software di sviluppo Epson RC+ per un approccio passo-passo alla configurazione del sistema e una procedura guidata di facile utilizzo semplifica l’impostazione degli alimentatori di componenti con i parametri esatti necessari per molti tipi differenti.

“I sistemi di alimentazione di componenti IF240 e IF530 soddisfano la crescente esigenza di singolarizzazione dei pezzi con mix elevati e volumi ridotti. L’integrazione in un unico ambiente di sviluppo di questi nuovi alimentatori di componenti con i robot Epson e con i sistemi di visione permette al cliente di non cambiare l’approccio esistente e di ridurre i tempi di sviluppo, per una migliore efficienza operativa e un rapido cambio delle parti”, ha detto Volker Spanier, responsabile capo presso la divisione Robotics Solutions EMEA.