Quinta edizione della Conferenza ISCP

Si è svolta il 14 giugno scorso la quinta edizione della Conferenza ISCP, la Piattaforma di Collaborazione italo-serba fondata nel dicembre 2013 su iniziativa di AIdAM con lo scopo di facilitare e incrementare le relazioni economico-culturali tra le due nazioni. Dopo diversi appuntamenti a Belgrado, l’evento si è tenuto quest’anno a Novi Sad, capitale delle cultura per il 2021 e città faro della Vojvodina, principale regione industriale del paese. Una scelta che ha permesso di concretizzare anche l’adesione dell’Università di Novi Sad all’alleanza ISCP.
Dopo il saluto dell’Ambasciatore Carlo Lo Cascio, i lavori sono stati aperti dal Presidente della Piattaforma, Michele Merola, che, ripercorrendo gli obiettivi progressivamente raggiunti, ha ricordato ai partecipanti come l’Italia rappresenti per la Serbia il primo partner a livello commerciale ed espresso l’auspicio che la cooperazione tra i due paesi si perfezioni nel tempo. Come di consueto, i vari panel hanno visto succedersi sul palco rappresentanti delle istituzioni serbe e italiane, nonché esponenti di spicco del mondo accademico e imprenditoriale, che hanno fatto il punto sulla situazione attuale dell’Industria 4.0 e sugli obiettivi dei prossimi anni.
Alla missione hanno preso parte anche sei aziende associate AIdAM: Asolmec, Camozzi, Cosberg, Gimatic, K.L.AI.N.robotics e TMP, che ormai in varie occasioni hanno confermato il proprio interesse per il territorio serbo.