Sensori per automazione e controllo del movimento

Parker Hannifin ha lanciato sul mercato una serie di sensori di prossimità da utilizzare con attuatori pneumatici o elettrici in un’ampia gamma di applicazioni di automazione e controllo del movimento. I sensori magnetici P8S consentono un rilevamento rapido, preciso e senza contatto della posizione del pistone dei cilindri.

Montaggio e fissaggio rapidi

Il sensore P8S è stato progettato per il montaggio su tutte le scanalature a T standard da 5 mm, indipendentemente dal profilo dall’attuatore o dalla marca. Si tratta di una soluzione semplice e diretta rispetto a un inserimento a rotazione oppure a scorrimento, capace di ridurre i tempi di installazione. Il montaggio è semplificato grazie alle nervature di fissaggio su ogni lato del corpo sensore che gli permettono di mantenere la sua posizione anche prima che la vite di fissaggio venga serrata. Una volta in posizione corretta, è sufficiente un quarto di giro della vite di fissaggio per fissare il sensore in posizione. La vite di fissaggio garantisce il mantenimento del sensore nella posizione desiderata anche in caso di urti e vibrazioni. Il fissaggio rapido e semplice del sensore influisce anche sulla sua rapida sostituzione. La vite di fissaggio è collegata all’alloggiamento in modo che non vada persa ed è possibile eseguire la sostituzione senza rimuovere le testate del cilindro.

Diverse opzioni disponibili

Oltre alla compatibilità con tutte le scanalature a T standard da 5 mm, è possibile utilizzare adattatori per montare i sensori P8S su cilindri tondi e a tirante, nonché cilindri con scanalature a coda di rondine. Le opzioni per i sensori di prossimità P8S includono: uscite elettroniche PNP, NPN o Reed; funzioni normalmente chiuse o aperte; due o tre fili con lunghezze di 0,3, 3 o 10 m; connettori a dado zigrinato M8R o cavi volanti. Un LED indica lo stato del sensore, mentre il corpo del sensore presenta un grado di protezione IP 67. Il P8S è disponibile anche in versione ATEX per l’utilizzo in atmosfere potenzialmente esplosive.